La potatura della Photinia

Ho sempre amato le siepi di photinia. L’alternanza di foglie rosse e verdi dà una certa personalità alla pianta e il giardino appare meravigliosamente colorato. Ho la fortuna averne una a fianco del vialetto che porta al casotto degli attrezzi, ma il freddo dei mesi passati ha lasciato i suoi segni e sono comparse diverse foglie gialle. L’effetto estetico non è certo dei migliori!

Avevo pensato di temporeggiare fino all’estate per la potatura, ma Mario, il mio vicino di casa, mi ha consigliato di sfoltirla leggermente. La pianta è abbastanza giovane, ma devo ammettere che la crescita è stata davvero rapida e la siepe ha iniziato ad essere un po’ troppo invadente, disturbando il passaggio nel vialetto.

Tengo sempre in grande considerazione i consigli di Mario, data la sua esperienza, così mi sono convinta. Mi sono armata della mia fidata cesoia telescopica e stavo iniziando il lavoro. La siepe è molto grande e mi sono presto accorta che il lavoro di potatura sarebbe durato diversi giorni. Così ho chiesto consiglio a Mario per sapere come procedere e lui mi ha suggerito l’acquisto di un tagliasiepi elettrico.

In genere per fare giardinaggio preferisco usare attrezzatura più manuale, come appunto le mie cesoie, ma stavolta mi sono dovuta arrendere e procedere all’acquisto di un attrezzo elettrico. Mario mi ha detto che acquistando online è possibile trovare delle buone occasioni,  così dopo aver letto questo sito di recensioni sul miglior tagliasiepi elettrico ho trovato la scusa per disturbare mio nipote Fabrizio e farmi guidare nel procedimento di acquisto.

Fabrizio non si tira mai indietro quando gli chiedo un aiutino che riguarda il computer. È sempre felice di passare a trovarmi e sospetto che le mie lasagne al ragù siano per lui un incentivo davvero irresistibile. Così anche un acquisto online diventa una buona scusa per chiacchierare un po’ davanti ad un buon piatto fumante.

Beh, diciamo la verità, non si tratta di un qualunque acquisto online, ma è il primo per me. Una vera e propria svolta epocale! Ho scoperto che non è poi così difficile come sembra. All’inizio l’idea di comprare un oggetto senza toccarlo con mano mi spaventava, ma Amazon ha uno strumento molto utile per superare la paura delle fregature: le recensioni dei clienti. Chi acquista un prodotto, lo valuta in base alla propria esperienza, così gli altri utenti che vogliono acquistarlo sanno già cosa aspettarsi. Lo trovo un sistema davvero geniale!

La scelta è caduta su un modello Black & Decker perché è abbastanza leggero e maneggevole. Perfetto per la mia siepe di photinia. Non immaginavo che il tagliasiepi sarebbe arrivato così velocemente! In una sola settimana era già tra le mie mani.

Non ho mai usato un potasiepi elettrico e temevo di provocare dei danni alla mia pianta. Anche in questo caso l’esperienza di Mario è stata fondamentale. Mi ha spiegato come funziona e mi ha fatto vedere come procedere. Visto che si tratta di una potatura primaverile, non bisogna mai esagerare. Una potatura drastica in questa stagione potrebbe compromettere la fioritura. Conviene sempre iniziare dal basso, iniziando a sfoltire i rami che sporgono. In questo modo è possibile stabilire da subito quale ampiezza si vuole dare alla siepe e procedere poi verso l’alto.

Ovviamente non ho permesso che Mario facesse tutto da solo e con un po’ di pratica anch’io sono diventata abbastanza brava. Devo dire che mi sono anche divertita! Il lavoro è stato abbastanza faticoso, ma quando si lavora in compagnia anche i compiti stancanti diventano piacevoli.

Con l’aiuto del tagliasiepi elettrico siamo riusciti a potare la photinia in poche ore, nonostante si tratti di una siepe imponente. Abbiamo iniziato al mattino presto e per l’ora di pranzo avevamo già finito. Il risultato mi ha lasciata molto soddisfatta! La forma adesso è ordinata e molto gradevole e il vialetto è stato liberato dai rami più invadenti. Anche le foglie ingiallite sono sparite e presto compariranno i primi fiori.

Questo attrezzo  mi sarà molto utile anche alla fine dell’estate, quando sarà necessario procedere ad un’altra potatura. Si tratterà di un intervento più drastico, così da stimolare lo sviluppo dei nuovi germogli.

La prossima estate ho intenzione di prelevare delle talee di photinia e tentare così di farle riprodurre. Non mi dispiacerebbe avere un’altra siepe di photinia sul lato est del giardino. Magari potrei anche regalare qualcuna delle nuove piantine da me riprodotte a mia figlia Francesca e anche a Mario, così da ringraziarlo per il prezioso aiuto.

Tutte le volte che faccio un regalo, provo a mettere qualcosa di me in quel dono, in questo modo diventa speciale. Piuttosto che acquistare delle piante al vivaio e poi regalarle, preferisco dare vita ad una pianta nuova grazie alle talee. Curerò le talee in modo che sviluppino delle radici forti e robuste e le innaffierò ogni giorno in attesa che siano pronte per essere piantate nel terreno. Solo così potrò regalare qualcosa in più di una semplice pianta. Regalerò l’amore che ci ho messo che farle crescere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *